facebook studio del benessere
 +41 091 9701400
Skip Menu

China Study e cucina vegana domenica 01 dicembre 2013

 

La conclusione di questo studio è che un’alimentazione vegana, cioè senza proteine di origine animale, è la maniera più sana per l’uomo di cibarsi. Dalle piante provengono tutti i nutrimenti necessari per il fabbisogno completo del corpo umano, per funzionare bene e difendersi dalle malattie.

Carne, latte ed altri alimenti di origine animale hanno un chiaro collegamento allo sviluppo tumorale di tanti soggetti cinesi osservati in questo studio.

Per noi occidentali, cresciuti nell’insegnamento che il latte di mucca sia un alimento ideale, questa conclusione è rivoluzionaria e richiederebbe un cambiamento drastico nel nostro stile di vita e nel consumo alimentare.

Il China Study continua da 35 anni e non è ancora terminato. E’ lo studio su salute e alimentazione più comprensibile mai condotto finor e la prova definitiva che indica la superiorità del vegetarianismo e del veganismo rispetto ad una animale.

Il libro, che riporta questo studio, dà informazioni pratiche e fornisce i dati ottenuti dalle ricerche effettuate in un linguaggio accessibile anche alla persona non professionista del settore.

L’autore di questo studio, Thomas Campbell, riesce a provare l’influenza diretta tra le malattie più frequenti nel mondo occidentale come tumore, diabete e malattie cardiovascolari, alla maniera di cibarsi.

Il risultato è sorprendete ed allarmante. La maggior parte delle nostre malattie occidentali possono essere evitate e perfino diminuite, se non addirittura guarite, cambiando alimentazione ed evitando completamente le proteine animali. Tornando al cibo di origine vegetale come unica sorgente di cibo, salute e benessere saranno decisamente migliorati.

Campbell afferma che stiamo vivendo una crisi dello stato di salute di proporzioni gigantesche a causa degli sforzi insensati basati su interessi sbagliati: quelli dell’industria alimentare, della scienza, della classe medica e dello stesso governo. Purtroppo vige il motto: “chi ha i soldi, fa la legge” e qui si tratta di una quantità immensa di soldi in gioco. Come richiede un buon “business plan”, una ditta deve rendere ed aumentare i profitti e Campbell cita la stima di 1 trilione di dollari che l’industria farmaceutica guadagna all’anno grazie alle nostre malattie.

Mai un libro ha parlato cosi precisamente dello stato della nostra salute e la manipolazione ad essa collegata. E’ un libro molto interessante ma sconvolgente. Un libro che ognuno dovrebbe aver letto. Non per niente sono state vendute più di un milione di copie nel mondo finora ed è stato tradotto in 25 lingue.

 

 


Torna alle News